Le 6 regole per creare un logo vincente

Avrete sentito parlare molto spesso di brand identity. Ebbene: parlare dell’identità di un’azienda non significa riferirsi al suo logo. Non sono, insomma, sinonimi. Ma lo comprende: il marchio fa parte della brand identity, come lo stile (coerente), il carattere che si utilizza per le comunicazioni, i colori chiave, la libreria grafica, cioè tutti quegli elementi che possono essere utilizzati per determinare un certo tipo di prodotto.

Ma è chiaro che uno degli elementi più importanti sia proprio il logo, fondamentale perché racconta la storia dell’azienda e perché è la prima cosa con cui un cliente, un partner, un collaboratore, un dipendente si interfaccia. E sarà anche forse l’unica cosa che si ricordano, che è davvero identificativa.

È importante creare qualcosa che rimanga impresso, che racconti veramente cosa siamo, cosa vogliamo comunicare e anche di cosa ci occupiamo, senza focalizzarci troppo sul prodotto. Deve essere sempre presente, anche sui social, per essere riconoscibili.

Progettare e disegnare un logo è un passaggio fondamentale per qualsiasi nuova azienda. Lo è anche per una società che vuole reinventarsi che, magari dopo trent’anni, vuole svecchiare o rivedere la propria immagine. Qui di seguito trovate le 6 regole di base per creare un simbolo visivo vincente, che vi identifichi completamente. Ci deve lavorare un professionista perché non basta un disegno su un foglio bianco: dietro a quell’immagine ci deve sempre essere molto di più.

  1. Semplicità. Non bisogna strafare né pensare a qualcosa di troppo complicato. Come in tanti aspetti, la semplicità è la scelta più giusta.
  2. Memorability. Deve essere memorabile, cioè farsi ricordare e riconoscere facilmente.
  3. Pochi colori. Non più di tre, se possibile. Perché non vogliamo confondere il consumatore.
  4. In linea con il target. Cioè i potenziali clienti e i clienti: il messaggio è per loro.
  5. Studiare i competitors. È importante analizzare la concorrenza e capire cosa di diverso si vuole comunicare.
  6. Unicità è la parola chiave. Il logo non è ciò che dici, ma comunica ciò che l’azienda promette di fare e cosa farà. Per questo deve essere unico, deve avere una sua specifica voce. Deve essere innovativo, fresco, consapevole. E non deve essere confuso con gli altri.

Post correlati

Menu